Voir tous les événements

RAMOGEPOL 2017
lundi 2 octobre 2017

4 e 5 ottobre - Esercitazione RAMOGEPOL nella rada di Hyères

 

 

Nell’ambito dell'Accordo RAMOGE, gli stati partiti organizzano ogni anno un esercizitazione comune per prepararsi a fare fronte ad un inquinamento marino di grande ampiezza.

La prossima  esercizitazione "RAMOGEPOL 2017" si svolgerà il 4 e 5 ottobre2017. È organizzata dalla prefettura marittima del Mediterraneo al largo delle coste del Var, nella rada di Hyères, zona molto strategica sul piano ambientalista e turistico.

Questa nuova esercizitazione si svolgerà in formato operativo, ogni paese mobilizzerà su sito i suoi mezzi di lotta ed una cellula di crisi sarà attivata. La parte POLMAR * Terra sarà giocata anche con la prefettura del Var che permette così l'allenamento degli attori della lotta a terra.

L'Italia e Monaco, sollecitati nell’ambito del meccanismo di aiuto reciproco fissato per il piano RAMOGEPOL, manderanno ciascuno un mezzo marittimo in rinforzo dei mezzi francesi per trattare l'inquinamento fittizio.

Il 5 ottobre, la prefettura del Var giocherà infine, la parte terrestre della gestione di crisi, per l'attivazione del suo centro operativo dipartimentale, con spiegamento effettivo dei mezzi POLMAR Terre.

L'obiettivo di questo tipo di esercizio è di attivare tutti gli attori potenziali per raggiungere insieme il migliore risultato operativo al profitto della protezione delle nostre acque e del nostro litorale. Questi allenamenti permettono ogni anno di migliorare la capacità di reazione della lotta antinquinamento.

Le numerose attività operative e di cooperazione condotta in comune dal 1976 manifestano la perennità di questo Accordo in materia di protezione dell'ambiente naturale marino e di lotta contro l'inquinamento in mare.

Scenario: Il 4 ottobre, verso le ore 2 della mattina, il rimorchiatore di alto mare "ALTIMAR", trainando una chiatta carica di olio pesante, decide contro la regolamentazione di penetrare in rada di Hyères per riparsi dalle cattivissime condizioni in alto mare.Una falla si forma sulla chiatta e 450 tonnellate di idrocarburi nella rada vengo versati in mare. Il convoglio riesce a riguadagnare il porto di Tolone alle ore 4 della mattina. Il comandante del " l'ALTIMAR" non dichiarare immediatamente la falla alle autorità. Alle ore 7 della mattina le prime testimonianze fanno stato della presenza di idrocarburi sullo specchio d’acqua, l'inquinamento è confermato poi dal CROSS MED de La Guarde ed il semaforo di Porquerolles con l'emissione di messaggi POLREP.

 

 

* Il piano Polmar (inquinamento marittimo) è un piano di intervento francese che scatta in caso di inquinamento blu scuro accidentale. È stato istituito nel 1978, in seguito alla catastrofe dell'Amoco Cadiz sulle coste di Bretagna in Francia. Serve a coordinare gli uomini ed a mobilitare i mezzi di lotta. Comprende un'ente marina ed un'ente terrestre :

•        Il piano Polmar Mare è attivato dai Prefetti marittimi quando un intervento in mare è necessario.

•        La piana Polmar Terra è attivato dai prefetti dei dipartimenti riguardati dall'inquinamento, sotto l'autorità del Ministro degli Interni, quando l'inquinamento raggiunge le coste. Quando un coordinamento è necessario, è pilotata dai prefetti di zona di difesa.